italiano

Questo è un esperimento aperto.
Per esprimere verbalmente quello che è già nell’aria.


DICHIARAZIONE DEI RIVOLUZIONARI  CULTURALI

I rivoluzionari culturali del pensiero occidentale…

_ritengono loro stessi pari in valore a tutte le altre forme di vita
_sanno che la vita è troppo complessa per intenderla intellettualmente
_apprezzano e vivono l’interdependenza poiché sanno che tutto nel mondo è connesso
_creano e sostengono economie locali e autonome
_apprezzano e preservano la diversità di qualsiasi tipo
_amano e sostengono i bambini con amore incondizionato
_conoscono i principi ecologici e li integrano nella loro vita
_considerano musica e danza come una parte integrale del loro modo di esprimersi e di comunicare
_vivono in una terra animata dal fondamento vitale e la ritengono sacra
_sanno come coltivare il loro cibo
_sanno come ascoltare
_apprezzano la loro coscienza sensuale
_celebrano la vita
_cooperano
_trasformano il loro modo di pensare dall‘ „o questo o quello“ al „così come questo- anche quello“
_condividono le loro conoscenze e competenze, il loro sapere
_intendono e integrano il processo evolutivo come una forma dell’essere
_non si identificano con i loro corpi, i loro pensieri o le loro emozioni
_non si identificano con un’etichetta sociale, con il loro passato o futuro
_sono coscienti che l’essenza di loro stessi è la vita
_divengono produttori responsabili invece di consumatori dipendenti
_apprezzano e integrano la saggezza delle donne
_apprezzano e integrano la saggezza delle culture indigene
_apprezzano la sapienza dei generalisti
_lavorano nel senso della diversificazione e del decentramento
_cercano vie e modi che permettano di sviluppare i loro interessi e talenti
_hanno il corraggio di non obbedire alle leggi che rendono illegali l’autonomia, l’auto-approviggionamento e l’autodecisione
_hanno il corraggio di proteggere e difendere il loro ambiente naturale
_sono informati del sistema pecuniario presente e l’identificano come una forma contemporanea di schiavitù
_individuano e boicottano le monoculture biologiche, sociali e filosofiche
_boicottano qualsiasi monopolio
_stimano la morale ecologica e umana più che l’ottimizzazione del profitto
_boicottano complessi industriali che ambiscono alla massificazione del profitto
_reclamano la terra e il bosco come beni comuni
_reclamano l’acqua come bene comune
_reclamano la diversità biologica e la sua conoscenza come beni comuni
_sono consci di partecipare ininterrottamente al processo della co-creazione
_mettono in dubbio chi non prospetta che una sola soluzione

Berlin 03/09
The Natural Circus | Lars Schmidt, www.naturalcircus.org